sabato 19 agosto 2017

NON sapete NEMMENO cosa v'aspetta DOPO, VISTO che questo E’ SOLO L’INIZIO!!!




Manovra in arrivo, Tasse e Aumento IVA: E NON SAPETE NEMMENO

COSA VI ASPETTA DOPO, VISTO CHE QUESTO E’ SOLO L’INIZIO



In questi giorni candidamente ci hanno avvisato dell’arrivo della Troika in autunno......... [cazzo, io ilico non l'avevo saputo....]

Tanto per cominciare l’Italia è una nazione gestita come una colonia, perché semplicemente abbiamo combattuto la guerra, e partigiani a parte non abbiamo fatto una gran bella figura.
Subiamo ancora un'occupazione militare, ma siccome siamo politically correct la chiamiamo “collaborazione fra alleati”.
Le truppe americane [mercenari al soldo del sionismo del sinedrio globale] di stanza sono presenti in Germania e in Giappone, ma lo sono anche qua in Italia, ma secondo voi sono qui per proteggerci? E da chi?
Quando si viene sconfitti, così si viene trattati!!! Gli sionamericani sono i vincitori, ma suona meglio chiamarli alleati!!
E, quindi, in una nazione a “sovranità limitata” s'instaura un governo collaborazionista.
Che poi passi per incapace è tutta arte politica.
Il governo collaborazionista per definizione esegue tutto quello che il governo vero (il governo dei vincitori[leggasi la volontà di Sion]), non vuole fare vedere che fa direttamente.
L’Italia è ancora più prona perché deve servire contemporaneamente Usa e Bruxelles [due sionisti al prezzo di uno!!].
Visto che siamo obbligati all'obbedienza assoluta, veniamo normalmente rapinati alla luce del sole da quelli che ci dominano.
La struttura è abbastanza medioevale, al posto di nobili, baroni, conti e marchesi… in casa abbiamo sindaci, presidenti della Provincia, governatori della Regione, deputati e senatori.
Cambiano i nomi degli intermediari ma il sistema di depauperamento per riscuotere le gabelle non è cambiato.
In questi giorni per caso mi è passato sotto mano una cosa vecchia e dimenticata, il pensiero politico delle Brigate Rosse ( http://www.fisicamente.net/MEMORIA/index-1131.htm ), ora, al netto del fatto che il comunismo non esiste più, e che le cose si sono evolute in modo molto differente, emerge dalla lettura che, in quanto ad analisi, avevano capito tutto!
Ovviamente hanno sbagliato totalmente sui dettagli.
Nell’analisi ci avevano visto giusto, ma è nei dettagli che si nascose la loro sconfitta, e nei dettagli si nascosero “forse” anche gli infiltrati dei servizi.
Non avevano previsto la comparsa dei robot (avevano capito la meccanizzazione e l’industrializzazione selvaggia) e non avevano capito che l’unione dell’informatica e della robotica avrebbe cambiato la società profondamente, il verificarsi di tale unione forse all’epoca non era immaginabile.
Ma torniamo a noi e alla nostra serenità, in fondo è una manovrina da 48 miliardi imposta dalla U€, in una nazione dove la massa (che consuma e che produce) non viene più tenuta in considerazione. Che cosa succederà?
LA SFERA DI CRISTALLO
La società del futuro sarà controllata attraverso “forza e coercizione” o sul “denaro e il controllo delle coscienze”? 
Viviamo in un’epoca in cui il denaro crea denaro, il potere passa attraverso la ricchezza e questa compera oggetti ,beni, servizi, persone e decisioni politiche. Questi ultimi due elementi forgiano il futuro.
Abbiamo costruito una società dove si può costruire qualcosa dal nulla violando ogni principio della fisica. Questo ci ha condotto a un periodo di transizione dove, per renderci collaborativi, ci convinceranno che viviamo in un periodo di guerra.
Una demografia esplosiva e un pianeta con risorse che NON sono illimitate: questo dove ci porterà? La società deve cambiare, ma deve cambiare su misura, ovvero trasformare l’opinione pubblica senza che si blocchi la produzione e il consumismo, deve rimanere intatta la struttura della democrazia e del consenso.
In Italia, in modo particolare, siamo abituati a “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi. (Cit. Giuseppe Tomasi di Lampedusa)”. In fondo già in €uropa si è scoperto che la guerra bisogna farla per finta per introdurre leggi speciali da tempo di guerra, senza che questa si debba fare davvero (ho detto per caso Francia?).
E per farla abbiamo bisogno di un nemico chiaramente:
  • identificabile
  • che spaventi davvero, deve essere pericoloso
  • che si manifesti sotto casa
Insomma un bel nemico tangibile, con una esatta collocazione geografica ma che non ci porti a chiuderci in casa e a bloccare il sistema produttivo-consumistico, dobbiamo avere paura ma non dobbiamo smettere di comportarci come al solito. Con la straordinaria caratteristica che sia in grado di fargli accettare sacrifici e rinunce, ma in totale sicurezza dove è garantita la democrazia.
Ci convinceranno con un nemico che saprà dimostrarsi reale, crudele, ampiamente pubblicizzato e che sa colpire dove e quando vuole, in modo imprevedibile. Ma in Italia non si stanno affrontando i problemi del futuro, anzi ci siamo specializzati nell’ignorare i problemi, abbiamo la capacità di fare evaporare le emergenze e di dimenticarci di tutto in tempi record.
Il pianeta affronta gravi emergenze ambientali? E allora perché in televisione si vedono solo trasmissioni di cucina?
IL CERCHIO MAGICO SI RICOLLEGA TUTTO, PUNTO PER PUNTO
Abbiamo avuto decenni di terrorismo che alla fine è stato pilotato dai servizi e adesso, in Occidente esistono due nemici affidabilissimi, manca solo l’ultimo pezzo.
Perché la pressione demografica continua imperterrita ad esistere.
Dobbiamo accettare tutti il nostro futuro incerto. Ci si salva solo fuggendo, chi rimane dovrà accettare regole che impongono forza e coercizione. In molti torneranno ad avere in casa orto e un po’ di animali domestici. Hai il garage pieno di moto e auto? Si vende tutto, si blinda il garage come Fort Knox e lì si conserva tutto il cibo necessario per vivere.
A volte il cibo, vino e olio si scambiano meglio del denaro, specie se questo ha perso il suo valore. Un futuro dove serve ingegno e mezzi per sopravvivere, da veri URBAN PREPPER, ritorneremo a vecchi valori come resilienza, autarchia, il mutuo aiuto, la collaborazione, avere amici veri, fare sacrificio, organizzarsi per fare molte cose insieme.
Ecco a cosa serve una società umana complessa per prosperare: produrre il cibo necessario a nutrire tutti, occuparsi della riproduzione, garantire la sicurezza degli altri da attacchi esterni, coordinare tutto questo con la massima efficienza. Ritornerà a essere importante, appartenere a un clan o a una tribù, che poi sono alla base della nostra società: la collaborazione delle persone, la loro capacità di svolgere e di accettare determinati compiti a loro assegnati.
Gli imperi duraturi e longevi si basarono sempre sulle enormi capacità organizzative:
Il sovraffollamento del pianeta rimane una bomba che potrebbe scoppiare tra il 2040 e il 2050, almeno secondo i dati statistici.
Nei momenti di crisi salta la sanità, e si creperà prima di malattie, vecchi difficilmente si diventerà.
Curarsi in futuro sarà una cosa per pochi, mantenersi in salute diventerà una cosa primaria e necessaria.
Stiamo per entrare in una fase dove ci troveremo tutti contro tutti per avere risorse, energia e terra per sfamarci. In fondo perché il land grabbing è diventato un fenomeno dilagante?
Più terre hai e più sopravvivi. Gli stati africani sono governati da persone che prima guardano il potere, il tornaconto, soddisfare i fedeli collaboratori, un grosso esercito per tenere soggiogato un intero stato. Il land grabbing non è imposto da guerre, sono giochi di potere.
In occidente il potere verrà tenuto con più tecniche. Ma come ottenere uno stato di guerra costante in una Italia anestetizzata dove è obbligatorio “cambiare tutto senza cambiare niente”? 
Ovvero come arriveremo a una finta guerra con l’introduzione di leggi speciali?
Semplice! Basteranno una decina di attentati, tutti ovviamente falsi e fatti dai nostri servizi.
Si andrà a colpire il lato italiano e nazionalista degli italiani.
Crudele e schifoso il solo pensarlo e ancora di più scriverlo, ma è l’unica cosa che può mandare fuori di testa gli italiani in un blocco unico.......
Il nemico creato a tavolino, guardiamo due casi:
  • A) I neri sono votati per tale triste primato, nemico comodo e sotto casa. Ne abbiamo in grandi quantità, chiaramente identificabile e chiaramente pericoloso. E su quella strada già ci siamo abbondantemente. Saranno i neri incazzati come le pantere a fare gli attentati. In sei mesi lo Stato e i Servizi si potrebbero inventare una associazione nera replicata sul modello dell’Isis, e l’operazione filerà liscia, prima che “i polli se ne rendano conto” l’operazione è già decollata. Oppure si potrebbe utilizzare il noto modello americano Black Panther Party che tanto ha contribuito alla creazione di una casta di poliziotti che sparava e picchiava ( http://www.quotidiano.net/politica/polizia-assunzioni-2017-1.3311122 ). Sono tanti, sono in esplosione demografica, le ondate migratorie non mancano e sono in televisione: brutti sporchi e cattivi. Basta solleticare un po’ di più la xenofobia e tutti a fare sacrifici e rinunce, in totale democrazia.
  • B) Gli islamici sono già colpiti adesso, ma se decidessero di colpirli maggiormente “per fare funzionare il tutto” ci dovranno essere attentati giganteschi in tutta €uropa, continui e massicci, la Scandinavia dovrebbe diventare una macelleria, la Germania un inferno e l’Italia dovrebbe essere colpita nei suoi beni culturali più cari. Dovrebbero essere colpite Austria, Spagna e Portogallo pure. E la peggiore cosa sarebbe riaccendere la polveriera balcanica, che vive in una finta pace.
La mafia continuerà ad operare come già faceva nei tempi di guerra, storicamente ha sempre stipulato contratti con lo stato, dove si supportano e lo stato pure la foraggia. Semplicemente “i veri padroni del territorio che amministrano e governano direttamente tutto” saranno loro, solo alla fine della guerra tutto si ripristinerà come prima. Le mafie sono molto cambiate, sono diventate moderne e internazionali, ormai controllano tutti i territori. E anche in caso di guerra hanno i loro diplomatici che prendono accordi su tutto. Senza mercato nero, in periodo di guerra, certe cose non le trovi.
Periodo coercitivo di razionamento: contribuirà ad aumentare il risparmio e lo stato continuerà a vessarci di gabelle di ogni genere e sorta. Ma comparirà la moda di “niente spreco alimentare”, la spesa la si farà calcolata in base ai consumi, si risparmierà sul riscaldamento. Nessuna decrescita felice, ma puro spirito di adattamento. Spunteranno siti per la manutenzione e la riparazione di tutto, e libri che andranno “a ruba”. In epoca di guerra tutte le massaie imparavano a gestire l’economia domestica, facevano i corsi per imparare a cucire, riciclavano con fantasia gli avanzi di cucina e curavano l’orto di casa.
Il posto di lavoro: mancherà moltissimo e forse spunterà una sorta di social card per fare la spesa (= moderno razionamento), per pagare le bollette e il cellulare. Scambiare i servizi per avere un maggiore reddito di cittadinanza (che magari è un po’ più alto se fai lavori socialmente utili per la società). Semplicemente si passerà dalla schiavitù della gleba alla schiavitù della tecnologia.
Per governare il sistema è necessario fare sparire dal sistema il denaro contante, entro pochi anni circolerà tutto tramite pagamento elettronico. Per gradi verrà organizzato il de-cashing:
1.      abolendo prima le banconote di grosso taglio
2.    verrà poi istituito un tetto sui valori delle transazioni in contanti
3.    inizierà il reporting dei movimenti dei contanti attraverso i confini nazionali
4.    interverranno con incentivi per l’apertura di depositi trasferibili
5.     le trasmissioni televisive massicce e i media NON faranno vedere il de-cashing come un tentativo “di controllare tutti gli aspetti della vita delle persone (compreso l’uso del denaro)”, ma sarà una valido tentativo per spingere il risparmio verso le banche.
Ora il controllo è definitivo e la guerra sarà sempre nella nostra vitaLA  GUERRA  E'  PACE  !!

deca

http://liberticida.altervista.org/manovra-arrivo-tasse-aumento-iva-non-sapete-nemmeno-cosa-vi-aspetta-visto-solo-linizio

sabato 12 agosto 2017

IL PENSIERO DI CHI STA COMBATTENDO in prima linea la SINARCHIA

Ho appena finito di parlare col Venezuela, con un venezuelano che vive a Caracas, c'è nato e ci "lavora", visto che la parola lavoro è un eufemismo ormai......
Quello affermato da .......... è una delle tante coglionate da sudicia propaganda e non la distinguo se di dx o sx, là sono tutti delle merde, i chavisti non sono peggio o meglio della gang dei Capriles o dei Lopez, solo dei rincoglioniti ed ignoranti possono ancora pensare ai rivoluzionari o pseudo tali sparsi per il mondo che hanno a cuore il POPOLO, ma andiamo, gente scendete dal pero che è ora!!!!
Voi pensate che, con quello che vi è stato mostrato in questi ultimi anni, a livello d'arroganza e spregio democratico, dal potere sinarchico, e, soprattutto la potenza di cambiare in un non nulla i destini di uno stato, di una nazione o d'intere aree geografiche e politiche del pianeta, possano davvero esistere posti identificati come "isole felici"?
Certo la farsa cubana ha reso di rendita per anni e anni e ha affascinato intere generazioni di romantici........coglioni! (mi ci metto anch'io, ai miei tempi ero caduto anch'io nella rete propagandistica sinistroide e rivoluzionaria), l'hanno riproposta prima in Nicaragua e poi in Venezuela e l'hanno montata molto bene, davvero credibile, ma uno che non vuole vedere e che vuole credere, è logico che ci può credere ed infatti non biasimo nessuno, fino ad ora.......ma ora è diverso, ora si sanno e si vedono tante cose che non fanno tornare i conti, ne a destra ne a sinistra e quindi?......che cazzo succede?
Goldman Sachs compra miliardi di dollari di debito pubblico venezuelano, cioè finanzia Maduro in un momento in cui stava per crollare per palese fallimento tecnico, non aveva più i soldi per pagare......
Ma come non paga? E tutto il petrolio che hanno? Ce l'hanno ma è tutto rimasto nelle stesse mani in cui è sempre stato........Rockfeller... loro, i venezuelani, prendono solo le briciole, che per loro, da miserabili che sono, vanno benissimo, tanto quei pochi si arricchiscono, visto che se le prendono tutte.......quelli che i soldi già ce li avevano, ora si stanno incazzando perchè gli avidi chavisti non rispettano i patti e vogliono togliere le ricchezze alle grandi famiglie riccone, e così escluderle, per il futuro, da un ricambio al potere come di solito si fa in tutto il mondo, un po' io un po' tu, ma basta garantire che lui non ci deve rimettere nulla......chi sono gli "io", "tu" e "lui" .... mi rimetto alla vs. intuizione ;-)
Se continuate a farvi le seghe mentali con le belle frasi e i proclami rivoluzionari, che alla fine sono tutti uguali, basterebbe studiare e vedreste che è un formato ben oliato, che va avanti da qualche secolo, e non fa differenza se a destra od a sinistra, i discorsi di Chavez sono simili a quelli che faceva Mussolini, c'è solo una visione diversa sull'internazionalismo, ma anche i tempi sono diversi.
Comunque, per tornare al succo del discorso, mezzora fa a Caracas, come ormai da molto tempo, col cazzo che vai a passeggiare tranquillo per il centro, rischi davvero di venire assaltato da delinquenti che si spacciano per patrioti, d'entrambe gli schieramenti (che poi sono ben più di due, c'è una vera guerra per bande in Venezuela), ma cercano di prendere tutto quello che trovano, cellulari, oro, dollari, bolivares solo per pulirsi il culo.....
Né USA né Russia vogliono prendersi questa patata bollente, che poi ci siano CIA e MOSSAD, che come al solito ci mettono il becco, è una prassi normale, lo fanno da sempre, quale sarebbe lo scandalo??
Piuttosto, voi volete pensare al povero popolo oppresso e tiranneggiato o felice del proprio governo socialista rivoluzionario e pure bolivariano?
Ma non diciamo cagate per favore......quanti di voi sono mai stati in america latina, e non in vacanza, intendo a viverci e ad affrontare le tematiche politico/sociali di quei posti??
Il livello culturale è meno del nostro italiota peggiore, lì sono cresciuti a riso e corruzione, a tutti i livelli, la cosa è perfettamente e vergognosamente endemica, uno non si può capacitare del livello di malaffare che c'è la, in tutti gli strati della popolazione, il potere, QUALUNQUE POTERE, non fa differenza la targa falsa di sx o di dx, deve allearsi col potere della chiesa che è assoluto.
Ha in mano le anime ed anche le menti, e chiunque voglia un minimo di spazio di potere deve fare i conti e stare al piacere della chiesa se no non passa....., c'è stato un momento in cui sembrava che si ruscisse a ribaltare la situazione, ma è durato poco, troppo poco, la reazione del potere della chiesa e del suo principale alleato, il popolo bue, ha fatto saltare tutto e tutti, ed ora, visto che tutto è saltato ed il mondo intero, anche per altri motivi, sta saltando, tutto sarà travolto e finalmente, si spera, eliminato.
Signori, la teoria della distruzione di massa della banda di folli criminali [la teoria dell'archetipo sociale] che sono questo potere sinarchico a guida sionista kazariana, non è campata per aria, loro sanno che non servono miliardi di persone per far andare la loro baracca e quindi agiscono di conseguenza......ma è anche vero che ci sono, appunto, miliardi di persone che sono inutili a una vita diversa dall'attuale e che l'avallano in tutte le maniere.
Basta anche vedere le tristi situazioni italiche, per capire come siamo messi......, e di conseguenza, chi si sta opponendo a questi bastardi kazariani sa che non ci sarà posto per quel numero di parassiti che, consenzienti o meno, ormai raggiungono più o meno la stessa cifra di sovrappiù calcolata dai "contabili" del potere e di cui bisognerà sbarazzarsene, per potere costruire un mondo nuovo, dopo la distruzione TOTALE del vecchio, e dei loro criminali, padroni, in tutti i sensi......
Quindi se fossi in voi mi farei un approfondito esame di coscienza per comprendere bene da che parte state in realtà, perchè da quanto so non saranno fatti sconti a nessuno. Qui si sta cambiando il paradigma di vita e nessuna parte del vecchio sarà più tollerata per costruire il nuovo.

Nicola C.
deca

sabato 5 agosto 2017

V.M. 18 ANNI: Speciale TERRA dei PAZZI = Tutto su SAAKASHVILI !!!

ATTENZIONE: i contenuti seguenti sono estremamente forti e non adatti ad
un pubblico adultero, il puro divertimento è comunque assicurato!!!



Speciale Terra Dei Pazzi: tutto su Saakashvili


ATTENZIONE: SPECIALE SAAKASHVILI

Saakashvili, l’algido mangiatore di cravatte, destinato a una triste fine o ad una fulminea carriera politica, torna alla ribalta dopo un periodo di relativo “grigiore…
Ricapitoliamo il lungo “curriculum” di Saakashvili, ex governatore della regione ucraina di Odessa ed ex presidente del “comitato anti-corruzione” ucraino, una roba tipo mettere Totò Riina capo dell’antimafia italiana.  In Georgia, suo paese di origine in cui era presidente, è indagato per:
Omicidio :
diverse indagini sono in corso per la morte sospetta di parecchi suoi avversari politici e il responsabile della Banca Centrale Georgiana. Parecchie indagini, a dire la verità, sono state sospese “temporaneamente” su pressioni statunitensi.
Tortura:
dopo un tentato colpo di stato molti ufficiali dell’esercito georgiano sono stati prelevati di notte dai servizi e torturati selvaggiamente per scoprire i nomi degli organizzatori. Si sospetta anche l’interesse dei servizi americani.
Rapimento:
vedi sopra
Traffico internazionale di droga:
l’unico fatto acclarato, al momento è l’aver portato personalmente dalla Colombia con la valigetta diplomatica diversi chili di cocaina, assunti poi subito dopo durante una titanica festa nella sua villa, con lunghe piste sniffate dai commensali davanti ai cameraman della TV pubblica.
Si è anche lasciato riprendere, il coglione. Sembra però impossibile che i trafficanti di droga locali, perlopiù amici personali suoi, non gli abbiano versato tangenti.
Ostacolo alle indagini:
quattro persone, condannate in primo grado per l’omicidio del direttore della banca centrale di Tbilisi, ricevono una insperata grazia presidenziale, firmata da Saaka e fuggono subito all’estero. Gli inquirenti “sospettano” che Saaka fosse in realtà il mandante, e che li abbia lasciati fuggire perché non parlassero.
Concussione:
ovviamente Saaka si faceva pagare per ogni cosa, non si muoveva foglio se non partiva una mazzetta.
Appropriazione indebita:
Saaka, insieme ai suoi amici politici e ai leader della mafia locale (che poi spesso erano la stessa cosa) si appropriarono spesso e volentieri di macchinari, fabbriche e terreni di proprietà statale o privata, facendosele direttamente intestare da funzionari e magistrati corrotti. Il tutto culmina con i cinque milioni di dollari presenti nelle casse del ministero, prelevati e portati via personalmente da Saakashvili quando scappò (emigrò prima negli Stati Uniti e poi in Ucraina).
Guerra:
Saaka fu il principale responsabile della piccola guerra tra il suo paese e la Federazione Russa, ordinando di attaccare le truppe russe e causando oltre cinquanta vittime con una sola salva di artiglieria. Sua è anche la “colpa” di averla persa in modo così ignominioso, la guerra stessa.
Strage e disastro ambientale:
i quindici morti della scorsa alluvione del 2015 a Tbilisi sarebbero da ascrivere in gran parte a Saakashvili e all’aver permesso a costruttori locali di costruire centinaia di palazzi in pieno centro cittadino, nell’alveo del fiume. Mi ricordo nell’occasione lo zoo di Tbilisi completamente allagato, con tanto di ippopotami e coccodrilli liberi di sguazzare nelle strade immerse. Fu un casino recuperarli, dicono.
Violazione del Copyright:
Alcuni si ricorderanno di “Adjara TV” l’emittente satellitare georgiana che diffondeva film in russo con a volte i sottotitoli nei ghirigori locali, ecco erano spesso prime visioni occidentali. Mai pagato un dollaro di diritti, una vera e propria “emittente pirata” controllata dallo stato.
Ghirigorismo (დაწერილი სასაცილო):
Di Saakashvili fu l’idea di rendere diffusissimo ed imperante l’alfabeto mkhedruli (მხედრული), che rese diffusissimi quei maledetti ghirigori, all’inizio vennero scomodati gli storici e gli ecclesiasti, dato che nessuno altro sapeva leggerli o scriverli… e anche pronunciarli.
Per esempio in georgiano “tu ci rompi le palle ” si pronuncia “ak’t’k’vendaarghvios burt’ebi“, un agglutinato che metterebbe in crisi un basco.
Imbecillità:
Oltre ad avere commesso “a sua insaputa” tutti questi reati Saakashvili è un completo e totale imbecille, spesso ripreso in televisione sotto l’effetto di alcool, droghe o entrambi (https://www.youtube.com/watch?v=pn0hfGVgV1U).

Semmai scriverò un libro su di lui, lo intitolerò : “L”imbecillità del male“. In altri post ho detto che con il suo curriculum ce l’aveva quasi fatta: mancava solo avere avuto rapporti omosessuali (molto importante nell’agone politico di Kiev), essere ebreo (ancora più importante ) e aggiungere alla lista di reati alcuni di questi che elenco: pedofilia , furto di bestiame, stupro e poi il cerchio sarebbe completo (anche aggiungendo la lista di reati che un essere umano normale può commettere). Presidenza ucraina assicurata.
In data 19 settembre 2015 il canale russo NTV pubblica il filmato di una transessuale che ammette di avere avuto numerosi rapporti “intimi” con il nostro Saaka, quando era ancora presidente della Georgia.
Ovviamente la “ragazza” era ancora ampiamente minorenne, all’epoca. Lo dico scherzando, ma adesso possiamo a spuntare altre due voci. Se stupra una mucca, dopo averla rubata e poi si converte siamo a posto!
Anche se non ce lo vedo molto come ebreo chassidico, secondo me non risponde a tutti i requisiti morali richiesti.
Purtroppo, malgrado fosse pluri-indagato, aspetto molto importante nella politica ucraina, il suo essere contro il governo (ovvero il rapporto con gli stati Uniti e la mafia georgiana) lo portano ad essere escluso da incarichi pubblici.

Finisce, quindi, come conduttore televisivo, qui lo vediamo durante la trasmissione da lui condotta “Іншої України” (Un’altra Ucraina) mentre fa la telepromozione di cucce per cani. Cani giganti, tra l’altro!!
Però continua assiduamente e imperterrito a rompere le palle al presidente ucraino Poroshemo: con proclami, alleanze e interviste dove lo definisce un ladro, mafioso, golpista e profittatore: accuse verissime, tra l’altro.
Il 30 marzo scorso Poroschemo si trova Saaka dietro le spalle, durante il congresso europeo del Partito Popolare €uropeo, a Malta.
Notate la finezza del posto prenotato a pagamento con il nome S. Buma, proprio per fare una sorpresa a Poroshemo e farsi fotografare insieme a lui.
Notate anche l’espressione  del presidente ucraino quando se ne rende conto.
Alla fine Poroshemo non ce la fa più, e dopo l’ennesima richiesta di Saaka delle sue dimissioni, arriva la “mossa di Kansas City”. Il 28 luglio scorso gli toglie la cittadinanza ucraina e gli revoca il passaporto con un decreto presidenziale.
Il buon Saakashvili viene a sapere il fatto dai socials e si affretta a scappare nell’area internazionale dell’aeroporto di Borispol, a Kiev.
Si ferma a riflettere e dato che possiede ancora il passaporto americano ed olandese (bella storia, questa) si reca a New York.
La CNN poche ore dopo lo intervista.
Notare la scritta “rapporto dei servizi ; Putin ordinò una campagna per influenzare le elezioni“. Le puttanazze non ce la possono fare, anche quando un georgiano parla male di un ucraino saltano fuori gli hackerussi.  E l’Huffington Post (e altri media USA) che chiama Poroshemo il “dittatore ucraino”, che ci sia qualcosa di nuovo nell’aria?  http://www.huffingtonpost.com/entry/democracy-rule-of-law-thrown-under-bus-by-ukraine_us_597b3799e4b0c69ef7052757

Me no Piace rusi…

Oggi vengono presentate le ennesime “armi segrete” ovvero una serie di granate termobariche: tecnologia vecchia di trenta anni, nella fattispecie granate cinesi con le etichette staccate…
A presentarle il nostro amatissimo Turcinov, leader dei “falchi” antirussi e presidente della Camera Ucraina.
L’equivalente della Boldrini, diciamo. Non riuscivo a capire cosa mi suggeriva il suo ucraino diciamo stentato (come per il novanta per cento degli ucraini la sua  prima lingua è il russo…), la sua pelata e il suo faccione sempre serio, serissimo.
Poi ci sono arrivato: è simile ad uno dei coccodrilli di Pearls Before Swine (Perle ai porci), una celebre strip americana, di quelli che parlano un inglese approssimativo e non riescono mai a mangiare la zebra…
“piano seggreto per ucidere tuti rusi cativi…”

Come governare a mezzo  Twitter

Si sono svolte le selezioni per eleggere i nuovi membri della Corte Suprema Ucraina........
Seguendo le consuetudini della casa Bianca, ovvero Trumpone che Editta e proclama a cento quaranta caratteri per volta a mezzo twitter, il Dipartimento di stato ammerregano s'adegua.
Nella fattispecie l’ambasciata ammerregana di Kiev, che dichiara “occorre selezionare accuratamente i candidati per la Corte suprema”, ovvero controllare che siano ferocemente antirussi.
Poi rincara la dose, visto che siamo davanti a dei politici Ucraini, non certo degli scienziati, e chiarisce bene che i candidati devono essere “selezionati individualmente”, al fine di eliminare pericolose derive filorusse.

Una legge per domarli, una legge per trovarli, una legge per ghermirli e nell’oscurità incatenarli

Uh, quanto mi piace Tolkien, visto che la poesia è così bella, ve la scrivo anche in georgiano, vi sfido a pronunciarla:
kanoni gamorits’khavsmat’, kanoni, rat’aipovos mat’, kanoni, rat’amat’qvela da sibneleshiakavshirebs mat’
Andiamo avanti.
Su spinta dei ” falchi” del governo ucraino si sta cercando di varare alcuni provvedimenti legislativi, pur tra leggerissimi dubbi.
Occorre annullare ed impedire tutti i software di provenienza russa.
Compreso l’usatissimo Vkontakte, che, pur essendo un software usato in Russia appartiene ad una compagnia olandese. E' compreso il software di contabilità delle aziende.
Pare che almeno il novanta per cento delle partite iva e delle aziende ucraine usino un software russo per la contabilità e la gestione doganale. Se passasse la legge si troverebbero tutti improvvisamente bloccati.
Altra legge, voluta fortissimamente da Turcinov (io ucido tuti rusi…..) è l’abolizione di tutte le norme promulgate in passato dall’Unione sovietica e che interessano il territorio ora ucraino. 
Hanno provato a spiegargli che verrebbe automaticamente annullata l’indipendenza ucraina degli anni '90 ed il provvedimento che permise l’annessione della Crimea, ma pare che non abbia capito bene i possibili sviluppi.......
Pare che dopo alcuni ragionamenti si sia deciso di annullare alcune norme e altre no, ma, visto l’intreccio legislativo si correrebbe sempre il forte rischio di ritrovarsi cittadini russi il mattino dopo.
E sarebbe imbarazzante, credetemi.....
Come dice sempre il mio amico M.: ci deve essere decisamente qualche strana sostanza disciolta nell’acqua dei rubinetti, da quelle parti.

Guerra

Nel disinteresse generale, continua la piccola sporca guerra, gli ucraini bombardano ad cazzum alcune abitazioni provate in territorio dei separatisti ed i separatisti ricambiano uccidendo o ferendo ogni giorni dei combattenti ucraini. Questa volta non c’è niente da ridere.......
E non se ne vede la fine.

Ciao ragazzi, e alla prossima.

By Nuke di liberticida